Pizza dolce

La pizza ormai è entrata a far parte della tradizione culinaria, napoletana innanzitutto, italiana poi e potremmo dire anche mondiale.

C’è chi la preferisce più sottile, chi più croccante o addirittura chi con l’ananas!

Ci sono poi i tradizionalisti per cui la pizza è una e una sola: Margherita! Marinara al massimo!

E con fermezza e convinzione dicono “no” alle mille varianti proposte oggi giorno dagli innumerevoli pizzaioli che con abbinamenti sempre nuovi propongono nuovi impasti e condimenti ben lontani dalla tradizione pizzaiola partenopea.

Rifiutano quindi il nuovo trend della pizza gourmet e restano legati a quello che è il concetto di pizza vista come alimento povero .

E se dicessimo loro che con i giusti accorgimenti la pizza può diventare un incredibile dessert come la prenderebbero secondo voi?

Non bene vero? Eppure dai più grandi maestri pizzaioli di tutta Italia arrivano le proposte per concludere il pasto con qualche nota dolce:

  • Franco Pepe, titolare e chef della pizzeria Pepe In Grani di Caiazzo, propone la Crisammola, che prende il nome dalle albicocche del Vesuvio, chiamate appunto crisammole. Alla base troviamo un impasto fritto con su ricotta di bufala campana aromatizzata al limone, confettura di albicocche del Vesuvio, granella di nocciole di Giffoni, polvere amara di olive di Caiazzo e per concludere foglie di menta.
  • Francesco Martucci invece propone Noi, una pizza croccante, prima fritta poi infornata, con mousse di ricotta di bufala campana, mele annurche cotte sotto sale e fichi pregiati del Cilento Santomiele.
  • Non poteva mancare Ciro Salvo, della pizzeria 50 Kalò con la sua Montanara Dolce, una pizza dall’impasto dolce, farcito con creme fondente, alle nocciole o alle mandorle, tutte rigorosamente di Gay Odin.
  •  Simone Padoan ci delizia con Il Fico Ubriaco e La Nocciola Gentile. Un impasto farcito con crema gianduia, fichi bagnati con sherry e cosparsi di zucchero di canna. Aggiunge poi nocciole tostate, ancora zucchero di canna e un tocco di sale. Per concludere foglie di timo limone
  • Enzo Coccia, della famosa pizzeria La notizia 94 manda in estasi i suoi clienti con Il Cucchiaino di Sorrento, un impasto chiuso, con la forma di una piccola cupola, con all’interno ricotta di bufala, cioccolato fondente, sale e olio, menta e una spruzzata di limone.
  • Dal centro storico di Napoli, Gino Sorbillo sforna la sua pizza dolce con Galamella, senza olio di Palma, zucchero ben caramellato e… buon appetito!
  • Giancarlo Casa solo su prenotazione prepara lo Strudel di pizza ripieno di Patina Piris, con pere, miele, mosto cotto e acciughe per un perfetto equilibrio dei gusti
  •  Sempre Enzo Coccia ci prepara il Saltimbocca alla Nutella, fatto su richiesta anche con cioccolato fondente.
  • Francesco e Salvatore Salvo friggono le Zeppole di Giuseppe, preparate con un impasto aromatizzato con buccia di arancia, limone, marsala e una volta cotte, una pioggia di zucchero conclude la preparazione
  • Antonio Starita non poteva mancare nella lista delle migliori pizze dolci! La su Pizza Dessert  viene farcita con ricotta di pecora, miele di fiori puro al 100% e scaglie di mandorle fresche

Quale proverete prima?

0 Comments
May 22, 2019 By Redazione