gelato alla frutta

È arrivata la stagione calda, è arrivata la stagione dei gelati!
Dopo le lunghe e interminabili giornate fredde, sono giunte le belle e soleggiate giornate estive, scandite da passeggiate e spuntini freschi.
Ma se si tratta di spuntini, cosa c’è di meglio di un gelato?
Erroneamente si pensa al gelato come qualcosa di troppo calorico, da cui è meglio stare lontani se si vuole mantenere la linea.
Al contrario invece, concedersi questo piacere, se fatto con le giuste dosi, può essere un toccasana se si considera la forte afa e lo scarso appetito che ci accompagnano nella stagione calda.
L’importante è non abusarne e consumarlo al momento giusto… ma quando è il momento giusto? Di certo né all’ora di pranzo né a quello di cena andando a sostituire il pasto o subito dopo, ma come spuntino di metà mattinata o nel pomeriggio è l’ideale.    

Gelato alla crema o alla frutta?

Quelli alla frutta, ma anche sorbetti e ghiaccioli sono meno calorici a confronto di quelli alla crema: 160 kcal contro le 320, poiché i loro ingredienti sono diversi:

  • Frutta o sciroppi della frutta per i primi, con l’aggiunta di acqua o latte, zucchero, albumi d’uovo
  • Latte, panna, yogurt, uova, ai quali vanno poi mescolati i vari ingredienti che daranno il gusto al nostro gelato, come ad esempio il cacao, le mandorle, il caramello, le nocciole…


Quando abbiamo parlato di calorie però non abbiamo tenuto in considerazione un elemento fondamentale che potrebbe rappresentare un ulteriore apporto calorico: come mangerete il gelato? Con il cono? O con una bella brioche? Magari con il biscotto, o forse il gelato accompagnerà il fine pasto con una bella fetta di torta al cacao.
In questi casi, il gelato non è più tanto light, ma ogni tanto qualche peccato di gola bisogna pur concederselo… no?

0 Comments
Jun 26, 2019 By Redazione